I tronchi abbandonati

 

Nei boschi del Varesotto, soprattutto a Brinzio dove ero stata sfollata da bambina durante la guerra, ho vagato disegnando alberi di castagno o tronchi morti e abbandonati. Nel 1977, trasferita a Pavia, ho ritrovato le stesse emozioni disegnando i relitti lasciati dal fiume sui ghiaioni del Ticino. Da questi disegni è nata la serie di acrilici degli anni '80 e '90, dai toni sommessi e spenti, dove l'argine fa da sfondo.​